QUELLI DEL PEGASO


Vai ai contenuti

Chi siamo

C'era una volta……….
………la vecchia Passat del Doctor procedeva lenta in colonna quando la " paletta " di CC, agente di Polizia Locale del lecchese invita il conducente ad accostare. Ovviamente si tratta dei soliti controlli…patente, carta di circolazione etc…etc
Poteva finire lì ed invece…le due persone scoprono un comune interesse…..LA SICUREZZA SULLA STRADA.
Ci si scambia le mail…materiale educativo, la prima pizzata con un gruppo di colleghi della Polizia Locale.
Il Doctor apre il PC portatile e presenta un percorso educativo su CDR , " Questa è la mia strada " … i colleghi osservano, commentano, valutano, approvano……ed alla fine la risposta univoca è : " Si puo' fare".
Nasce cosi' nel 2006 la prima concreta sinergia costituita da un medico della prevenzione dell' ASL di Lecco, the doctor, ed un gruppo di colleghi appassionati della Polizia Locale che lavorano insieme per sensibilizzare la comunità rispetto al rischio sulle strade.
Parte il " tam-tam "…..le informazioni si diffondono, la notizia circola….

….nella giungla si usano i tamburi …..ai tempi di Internet si usano i Forum professionali.
Cosi' Piemmenews e Comuni.it accolgono l'iniziativa e ne viene dato ampio spazio.
La diffusione del CDR, favorita dai Forum, è stata l'occasione per mettere in contato numerosi appassionati educatori del Bel Paese che avevano finora operato con professionalità, "murati vivi" nei propri confini amministrativi.
A distanza di poco piu' di un anno dall'iniziativa, il CDR " Questa è la mia strada " era presente e utilizzato in 19 regioni d' Italia.
La sinergia porta ai primi risultati….Si condividono materiali educativi, metodi di approccio. Nascono le famose " porte emozionali ":filmati, letture, testimonianze utili per creare prima l'emozione nei giovani rispetto ad un argomento spesso sottovalutato in termini di rischio ..che portano ad un primo lavoro di rete, patrimonio dell'attività di molti colleghi: nasce " PENSA- BAD NEWS" video emozionale utilizzato a fini educativi da numerose Polizie Locali.
L'orgoglio di appartenere ad una rete di persone motivate, appassionate che spesso lavorano a titolo puramente gratuito, isolati e misconosciuti dalle proprie Amministrazioni di appartenenza, ha portato alla necessità di riconoscerci sotto un comune simbolo che ben rappresentasse lo spirito tenace ed inarrestabile che ci anima……..Cosi' ci veniva regalato da " NOCE ", moderatore del Forum di PIEMMENEWS, il nostro simbolo: IL PEGASO ALATO, felice sintesi della forza e della capacità di volare alti, necessarie per difendere il ruolo preventivo ed educativo della PL, ma anche simbolo nazionale di una categoria professionale non precedentemente riconosciuta al pari degli altri Corpi o FF.OO. Dunque una strategia che…" vola lontano".


Il medico "mutante" partecipa così ai Forum e ai Convegni della PL "predicando" , oltre all'uso delle già citate "porte emozionali", il rifiuto di interventi scolastici puntuali del solo esperto richiedendo invece progetti continuativi con produzione di materiali divulgativi a cura degli allievi stessi da "offrire" alla comunità, così che le esperienze educative condotte diventino testimonianze rivolte anche al mondo degli adulti. Anche l'informazione/formazione degli amministratori risulta fondamentale per il buon esito degli interventi, in quanto soggetti "decisori" informati, motivati e appassionati promuovono e sostengono iniziative preventive sia nella scuola che nella comunità. Cresce nel gruppo una filosofia condivisa di approccio educativo.
Si è creata così, per empatia, solidarietà, reciproca stima e amicizia quella che abbiamo chiamato la "Rete Nazionale di Educatori delle Polizie Locali" con cui si scambiano quotidianamente esperienze, materiali, metodologie.

La Rete trova rappresentanti Regionali che si adoperano localmente per la diffusione dei materiali e la conoscenza interpersonale degli educatori, in occasione di convegni o iniziative locali. Si è partiti dalle Regioni confinanti del nord, poi il Triveneto, la Liguria, a seguire l'Emilia-Romagna e la Toscana, ma anche la Sicilia…la Puglia con Kinus diventa la regione a maggior diffusione della rete, ma troviamo riferimenti educativi a Vipiteno piuttosto che a Falconara, in Sardegna come in Umbria. Si scoprono ogni giorno validissime iniziative di colleghi che sarebbe utile condividere, divulgare, discutere in rete.
Vedi il materiale originario del CDR evolvere, plasmarsi, trasformarsi secondo le esigenze locali…si respira una grande vitalità culturale. E il logos del Pegaso Alato della Rete diviene un "marchio di qualità" degli interventi educativi.
Dunque ecco l'inevitabile passaggio organizzativo…dare una casa alla Rete.
Non un Club Privato di esperti per un autocelebrazione, ma un dinamico forum in cui confrontarsi, porre problemi, mettere a disposizione di tutti ( non solo Polizie Locali, ma insegnanti, educatori, psicologi, associazioni, cittadini…giovani stessi) gli approfondimenti nelle differenti tematiche educative: alcool e guida, la distrazione, l'analisi dei dati ISTAT, le ultime novità nel settore della sicurezza attiva e passiva, il meglio che ognuno di noi in base all'esperienza può mettere a disposizione degli altri in materia di PROMOZIONE DELLA SICUREZZA STRADALE…
…qualcosa che serva sia a chi da anni interviene in questo settore che per chi, per la prima volta si affaccia timidamente, intendendo iniziare nella sua realtà un percorso educativo…
L'obiettivo resta per tutti noi uno solo….

"
Chiunque salva una vita, salva il mondo intero "

Gli autori
Massimo Ferrughelli - Franco Tortorella


Torna ai contenuti | Torna al menu